Home Sport Basket, Serie A playoff: Sassari(sulla sirena) e Siena raddoppiano

Basket, Serie A playoff: Sassari(sulla sirena) e Siena raddoppiano

Basket, Serie A- La possibilità di giocare già a distanza di due giorni e cancellare le sconfitte di gara 1 ricarica, ma non permette di impattare la serie, a Varese e Bologna. I virtussini crollano(88-86) all’ultima azione del supplementare a Sassari, mentre Siena raddoppia senza troppe difficoltà nella serie con i lombardi. La Virtus scappa subito nel primo quarto(25-17) e dopo aver subito il rientro sassarese causa rottura prolungata in attacco(solo tiri liberi), si sblocca in tempo per andare all’intervallo ancora sul +6(34-40). Alla ripresa del gioco il bianconero Paunic, con due triple, si erge a protagonista e quando mancano dieci minuti al termine Bologna conduce 58-51 ed è vicina ad agguantare la serie. Nell’ultimo quarto, però, sospinta dal calore del pubblico, Sassari rientra in gara e soprattutto sembra, con la bomba di Pinton, dare la scossa decisiva all’incontro portandosi sul 69-63. Sbagliato. La Virtus si risolleva e grazie a Douglas-Roberts e soprattutto un redivivo Koponen(sette punti nel finale di quarto) approfitta dell’1/2 dalla lunetta di Diener(76-73) e proprio con la sua guardia finlandese trova la tripla che rinvia ogni discorso al supplementare. A questo punto l’inerzia sembra tutta essere dalla parte della squadra di Finelli, che trova nel prolungamento sei punti consecutivi di Gigli per il temporaneo 84-80 bianconero. Ancora Poeta, da due, mantiene quattro lunghezze di vantaggio ma è l’ultima fiammata ospite. Easley impatta con due canestri consecutivi a 86 e prima Koponen, poi Gigli sbagliano il canestro del sorpasso. L’ultima palla è per i padroni di casa, con coach Sacchetti che chiama timeout. La sfera, e non potrebbe essere altrimenti, finisce nelle mani di Drake Diener(ancora top scorer, con 28 punti) che da due segna il canestro che consente a Sassari di portarsi sul 2-0 in una serie che, però, resta apertissima.

Controllo Siena- Ci mette orgoglio e coraggio la Cimberio(Diawara 16, Stipcevic 15), ma questa Montepaschi(Lavrinovic 19, Aradori 15, Mc Calebb 13) è troppo forte e si porta, come da pronostico, sul 2-0 nella serie. Ma stavolta l’andamento è diverso, la squadra di Recalcati ci prova senza spirito arrendevole e di squadra già battuta in partenza, riuscendo a stare a contatto per larghi tratti della gara, grazie a buone percentuali da tre punti(quando non se ne è abusato) ed ad una discreta prova collettiva. Tuttavia Siena conferma di essere arrivata nel modo giusto a questi playoff, permettendo a Pianigiani di ruotare con comodità i suoi uomini e tenere a riposo quelli più utilizzati, trovando buone risposte, tra gli altri, dagli azzurri Ress ed Aradori. Con apparente naturalezza Siena arriva anche a +22, Varese si riporta fino al -13, salvo poi cedere, onorevolmente, sul conclusivo 88-72. 

Donatello Viggiano