Lega, persi tutti e sette i ballottaggi. Salvini: Troppi errori

La sconfitta leghista – Oltre al Pdl, il Carroccio è il grande sconfitto di questa tornata elettorale. Travolta dai continui scandali sui rimborsi elettorali, il partito del nord ha più che dimezzato i suoi consensi.
Sono ben sette i ballottaggi persi oggi nei comuni in cui la Lega si presentava da sola, ovvero Cantù, Palazzolo, Meda, Tradate, Senago, Thiene e San Giovanni Lupatoto.
Ripartiamo da 380. Da domani sono 380 i sindaci della Lega che ripartono per la fase nuova“, è il commento del leghista Matteo Salvini.
La fase nuova è quella di una Lega che fa tesoro degli errori commessi, ma non cambia nome né simbolo. Una Lega che riprende a lavorare molto di più al Nord e nei comuni. Nonostante tutti i casini abbiamo portato a casa 30 sindaci. Il problema è che “a Como, Cantù e Monza tanti elettori della Lega non sono andati a votare. Dobbiamo recuperali. Sta a noi recuperare gli elettori che non hanno votato. La fase nuova della Lega non prevede alcuna alleanza con il Pdl: Non possiamo allearci con chi sta dissanguando i comuni con la tassa sulla casa“.

Matteo Oliviero