Finanziamenti ai partiti: Camera approva riduzione del 50%

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:44

Finanziamenti ai partiti. La Camera approva la riduzione. Dopo aver bocciato gli emendamenti che ne prevedevano l’abolizione, la Camera ha approvato la riduzione del finanziamento pubblico ai partiti (o rimborsi elettorali), avallando il contenuto dell’articolo 1 della proposta di legge sul finanziamento ai partiti. I contributi statali verranno così ridotti del 50%. Al taglio si sono opposti Lega e Idv, Radicali e Noisud, che invece si erano schierati a favore dell’abolizione totale. Per l’Idv andava compiuto “un gesto più coraggioso”. Gli emendamenti per togliere del tutto i rimborsi elettorali erano stati presentati da Pdl e Lega. Ma proprio parte del Pdl ha votato contro gli stessi, generando una divergenza di opinioni all’interno del partito.

La posizione del Pd (che ha votato contro l’abrogazione) sul dimezzamento dei rimborsi era invece già nota da tempo e sostenuta in tutte le sedi. Il taglio del 50% riguarda anche l’ultima tranche dei rimborsi, in arrivo probabilmente ad agosto e ferocemente al centro dell’attenzione mediatico-politica nelle ultime settimane.

A.S.