Yellowjackets al Bluenote: al basso Felix Pastorius (foto)

Yellowjackets, Milano, Concerto, Foto. Sulla scena dal 1977, gli Yellowjackets rappresentano la più longeva e creativa fusion band della storia. Al BlueNote di Milano in programma tre imperdibili serate del leggendario gruppo di Los Angeles. Il sound che li contraddistingue è un mix di jazz e fusion acustica combinata in modo impeccabile dai musicisti. Il gruppo, inizialmente nominato The Robben Ford Group, fu fondato appunto da Robben Ford con Russell Ferrante, Jimmy Haslip e Ricky Lawson. Nel 1981 il quartetto prese il nome Yellowjackets, orientandosi musicalmente alle sonorità R&B. Quattordici gli album realizzati in questi trentacinque anni e oltre un milione di copie vendute.
Quando Ford lasciò il gruppo subentrò Marc Russo al sax e la band assunse sonorità del tutto originali con il tastierista Russell Ferrante, ultimo superstite della formazione originale, il bassista Jimmy Haslip e il batterista William Kennedy, avvicinandosi alla fusion con composizioni originali che ricordavano le melodie di Joe Zawinul.

Nel corso degli anni, la formazione della band ha subito diversi avvicendamenti, che ne ha inevitabilmente modificato il mood musicale.
L’attuale formazione è composta da Russell Ferrante alle tastiere e sintetizzatori, Bob Mintzer ai fiati, Will Kennedy alla batteria e percussioni e Felix Pastorius al basso, figlio del compianto Jaco, eccelso bassista, fra i più grandi di ogni tempo, nonché compositore e produttore discografico.

Gli Yellowjackets sono ancora sulla cresta dell’onda, la sperimentazione è alla base delle loro creazioni. Il traino dominante della band è oggi Bob Mintzer, il sassofonista, altro musicista di altissimo livello.
Sul palco del BlueNote i quattro dialogano alla perfezione; perfetto l’inserimento dell’ultimo arrivato Felix Pastorius, grande la sua intesa con la batteria di Kennedy. E’ sempre Mintzer ad accennare la melodia delle composizioni, prima di virare verso la pura improvvisazione.
Se siete in città questa sera o domani, non perdetevi questo splendido concerto.

Pier Luigi Balzarini

Cliccando in basso a destra si accede ad un’esclusiva photogallery del concerto

Fotografie di Pier Luigi Balzarini