Marystell: Mi travestivo da Boccassini e Obama per divertire Silvio

Marystell: Ne vedrete delle belle – Nuova puntata del processo Ruby con l’interrogatorio di Marystell Polanco che aveva avvisato i giornalisti prima del suo ingresso in aula del Tribunale di Milano con “Ne vedrete delle belle”. Maria Esther  Garcia Polanco, Marystell, come la chiamava Berlusconi, 30 anni e domenicana, era una delle preferite del Cavaliere, che la ribatezzerà “culetto d’oro”. Con alle spalle qualche comparsata televisiva è la ragazza che Berlusconi chiama a scandalo iniziato per prometterle dei soldi in cambio del silenzio. In aula ha dichiarato: “Mi travestivo da Boccassini con la toga e da Obama per farlo ridere”.

Non ho mai avuto con lui nessun rapporto né sessuale né sentimentale – Marystell ammette che le ragazze indossavano abiti particolari “Reggiseno e mutande molto lavorati e con piume, cappello e boa avvolto al collo” ma nessuno spettacolo hard e nessuna intimità con il Cavaliere: “Ho conosciuto Berlusconi nel 2009, sono stata nelle sue case, in Sardegna, a Roma e sul Lago Maggiore. Non ho mai avuto con lui nessun rapporto né sessuale né sentimentale. Berlusconi mi ha dato dei soldi in un’occasione perché mia figlia stava male, era allergica ai gatti ed era in ospedale. Poi mi ha aiutato per il mio gruppo musicale. Nel 2010 ho avuto diecimila euro da Spinelli, su disposizione di Berlusconi.

Irene Fini