Scomparso imprenditore in prima linea nella lotta alla ‘ndrangheta

Sarebbe in pericolo di vitaL’imprenditore edile Pino Masciari, da anni in prima linea nella lotta alla mafia che con le sue testimonianze avrebbe consentito di colpire i clan più potenti della ‘ndrangheta calabrese, risulta scomparso da lunedì sera, dopo che il Comune di Bologna gli aveva dato la cittadinanza onoraria.

La notizia data dalla moglie – Sarebbe stata la moglie a dare comunicazione alle autorità della sparizione del marito, aggiungendo che i due si erano separati subito dopo la cerimonia di Bologna poiché lei, Marisa, sarebbe tornata a casa nella località segreta nella quale vivono dal 1997 insieme ai due figli, in quanto sottoposti al programma di protezione testimoni, mentre lui doveva andare a Corigliano, in provincia di Cosenza, per tenere una serie di dibattiti.

Gli amiciSecondo un messaggio pubblicato ieri dagli amici sul suo blog, Masciari sarebbe stato lasciato senza scorta, notizia tutta da verificare. Ogni ipotesi risulta aperta e si indaga su tutti i fronti, nella speranza di poter avere presto sue notizie. L’assessore alla Legalità del comune di Cosenza ha dichiarato che l’imprenditore aveva denunciato usurai e cosche della sua regione e da quel momento ha scelto di fare i conti per tutta la sua futura esistenza con il rischio di perdere la vita, ed è proprio per questo che la situazione risulta particolarmente preoccupante.

Marta Lock