Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Terremoto in Emilia Romagna: gli indagati per il crollo dei capannoni

CONDIVIDI

Per ora 9 indagati – Sarebbe questo il numero delle persone iscritte sul registro degli indagati dalla Procura di Ferrara, in merito al crollo dei capannoni delle tre fabbriche nelle quali hanno perso la vita quattro operai: la Ursa, la Tecopress e la Sant’Agostino. Sicuramente però nelle prossime ore il numero degli indagati è destinato ad aumentare.

I tecnici – Il primo fascicolo giunto sulla scrivania del procuratore è quello relativo alla Ursa di Bondeno, per il crollo della quale risultano indagati i tecnici e i progettisti. Sono ancora attesi i fascicoli relativi alle altre due fabbriche i cui crolli hanno causato la morte di altri tre operai che stavano svolgendo il turno notturno per non interrompere il ciclo produttivo, quindi, nel momento in cui i tecnici termineranno il lavoro di verifica, il numero totale degli indagati sicuramente aumenterà.

Omicidio colposo – Il reato ipotizzato per tutti è di omicidio colposo. La polemica ruota ora intorno alle strutture prefabbricate utilizzate per costruire i capannoni e soprattutto intorno al fatto che per effettuare un’edificazione industriale rapida e volta all’urgenza del fatturato, oltre che dell’occupazione, possano essere stati tralasciati controlli fondamentali per la sicurezza all’interno delle strutture. Ipotesi e quesiti che la Procura di Ferrara ha tutta l’intenzione di chiarire. A breve sono attesi gli esisti delle verifiche da parte degli investigatori sulle altre strutture.

Marta Lock