Venerdì: massacro di bambini, accusato l’esercito

Siria – Dall’Osservatorio siriano a Londra e dall’Onu è partita la denuncia di bambini uccisi nella provincia di Homs venerdì scorso. I morti sono 92 nella provincia siriana e di questi 32 bambini. Il capo degli osservatori nel Paese, Robert Mood, ha accusato l’esercito dei fedeli di Assad di questa tragedia. Le immagini della strage sono state diffuse questa mattina su Youtube in cui si vede la disperazione dei genitori piegati sui piccoli uccisi.

Bombardamenti e massacri – Il generale Mustafa Ahmed al-Sheikh, capo del Consiglio Militare del Les ha affermato: «Chiediamo con urgenza agli “Amici della Siria” di creare un’alleanza militare, al di fuori dell’ambito del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, per condurre incursioni selettive contro le bande di Assad e i simboli del suo regime». Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha indetto con urgenza una riunione per determinare le responsabilità della strage. Al cune delle vittime sono state colpite casualmente durante i bombardamenti, ma non tutte: «Alcune delle vittime sono state colpite dall’artiglieria pesante, altre, famiglie intere, sono state massacrate», ha affermato Bassa.Kodmani.

Michela Santini