Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Protesta a Capri contro l’aumento del prezzo dei traghetti

CONDIVIDI

Gli isolani in ribellione – Le compagnie di navigazione private avevano deciso un aumento dei prezzi dei traghetti per l’isola pari al 10% per le tariffe residuali, o corse turistiche, e del 3,3% di quelle cosiddette dei “servizi minimi”, quelle che coprono gli orari principali. Gli isolani hanno quindi organizzato una manifestazione che dalle 7 di questa mattina fino alle 18 di questa sera bloccherà l’accesso al porto a tutti gli aliscafi.

L’accesso al porto chiuso dalle barche – I giovani di Capri e Anacapri e la comunità del Forum dell’isola hanno disposto le barche, utilizzate per portare i turisti alla Grotta Azzurra e con motoscafi, in modo da chiudere l’accesso al porto. I molti aliscafi partiti dalla terraferma, tra cui uno della Snav, sono stati costretti a tornare indietro.

La Caremar– L’accesso è stato consentito solo a due traghetti della Caremar, l’unica società che non ha effettuato il ritocco delle tariffe, accogliendoli con degli applausi. I partecipanti alla manifestazione sono circa mille e i negozianti di tutta l’isola hanno deciso di tenere chiuse le proprie attività fino alle 11 in segno di solidarietà. Da Napoli sono subito giunte le forze di polizia che hanno causato momenti di tensione, ma non si sono verificati disordini né incidenti, mentre gli uomini della Capitaneria di Porto controllano la situazione dal mare.

Marta Lock