Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Capannone di un’azienda di Bergamo danneggiato dal terremoto

CONDIVIDI

Si è aperta una crepaDopo la prima forte scossa delle 9 di questa mattina con epicentro a Mirandola, nel modenese, ma avvertita distintamente in tutto il nord Italia e persino in alcune regioni confinanti dell’Austria, il titolare della trafileria Fratelli Crotta di Cisano, provincia di Bergamo, si è visto costretto a chiamare i vigili del fuoco.

Sette operai – All’interno della ditta, che si occupa principalmente di realizzazione di fili d’acciaio, lavorano sette operai, che subito dopo il sisma hanno notato una grossa crepa sul cornicione del capannone in mattoni che costituisce la struttura principale dell’azienda.

I sopralluoghi – A seguito della chiamata del titolare della fabbrica, sono sopraggiunti sul posto i vigili del fuoco che hanno verificato la stabilità della struttura, seguiti subito dopo dai tecnici comunali che hanno effettuato i rilievi e stabilito, in via precauzionale, di dichiarare inagibile il capannone ed evacuarlo. Nell’arco della mattinata sono state fatte verifiche in molte strutture a seguito delle numerose telefonate: un sopralluogo alle scuole medie Donadoni di via Tasso per la verifica di un’aula, uno alle Poste Centrali e all’Inps di viale Vittorio Emanuele nel quale gli impiegati avrebbero segnalato un danneggiamento del tetto, e una palazzina in via Moroni. Poco dopo la forte scossa quasi tutti gli studenti sono stati fatti evacuare dalle aule, ma dopo un breve periodo è stato permesso loro di rientrare nelle classi.

Marta Lock