Home Notizie di Calcio e Calciatori

Calcioscommesse, Abete replica a Monti: “Stop campionati non è la soluzione”

CONDIVIDI

Calcioscommesse, dichiarazioni Abete. L’inchiesta sul calcioscommesse continua, e da poco sono iniziati i primi interrogatori a Cremona, ai quali dovrebbero partecipare anche Mauri e Milanetto. Lo scandalo però ha lasciato l’amaro in bocca a tutti, ed anche il premier Monti ha voluto dire la sua ieri, affermando che i campionati di calcio dovrebbero star fermi 2-3 anni, di fronte a quanto è avvenuto. La replica del presidente della Figc Abete non s’è fatta attendere. Il numero uno della Federcalcio infatti ha dichiarato che “Il calcio è nella società civile, e non è peggio della società. Non è meglio, ma non è neanche peggio. In un momento così delicato per il nostro Paese, bisogna evitare il rischio di generalizzazioni e demonizzazioni”.

Zamparini: “Monti dice stupidaggini” – Abete ha poi condannato il fenomeno del calcioscommesse, chiedendo anche giuste pene a chi ha commesso gli illeciti, ma si è detto anche contrario allo stop dei campionati, che secondo lui non risolverebbe il problema. Il più critico nei confronti del premier italiano è stato Maurizio Zamparini. Il patron del Palermo ha dichiarato infatti che “Monti dice solo stupidaggini, perché prima di parlare dovrebbe pensare ai suoi problemi, ed a tutto quello che sta distruggendo e facendo chiudere lui con i suoi provvedimenti”. Zamparini ha poi bacchettato Monti, sul fatto che in Italia si usino soldi dei contribuenti per ripianare le perdite delle società di calcio: “Dimostra di essere ignorante, perché allo Stato ogni anno le società di calcio professionistico versano ben 800 Milioni di Euro”.

Simone Lo Iacono

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram