Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Terremoto, Alemanno va in Emilia e scoppia la polemica

CONDIVIDI

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, raggiungerà oggi alcune delle zone funestate dal terremoto su invito del primo cittadino di Sassuolo, Luca Caselli. Ad annunciarlo una nota diffusa ieri dal Campidoglio in cui viene evidenziata la sinergia tra l’attività della Protezione civile di Roma Capitale e la Protezione civile nazionale. La trasferta del sindaco di Roma ha già suscitato polemiche:  “Alemanno non si renda ridicolo ed eviti di speculare sul dolore“, ha affondato il segretario del Pd di Roma, Marco Miccoli.

Lo show tra le macerie – Testimonianza di solidarietà o cinica passerella? E’ questo l’interrogativo che sembra ruotare intorno alla decisione di Gianni Alemanno di partire alla volta dell’Emilia Romagna all’indomani dell’ennesima scossa sismica che ha mietuto morte e distruzione. Ad avere le idee chiare è il segretario del Pd capitolino, Marco Miccoli, che in una nota vergata ieri, ha fortemente polemizzato col sindaco. “Tutti gli enti locali italiani, Comuni, Province e Regioni – ha scritto il democratico – con discrezione stanno aiutando le popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto. Solo un sindaco, Gianni Alemanno, sta predisponendo uno show con telecamere e fotografi per farsi immortalare a capo di chissà quale colonna mobile nell’atto di portare questi aiuti”.

No a passerelle grottesche – “Alemanno non si renda ridicolo e non speculi sul doloreha rincarato Marco Miccoli – Gli aiuti vanno forniti alla Protezione civile nazionale, che lì sta ben operando, evitando passerelle grottesche. Non si specula sul dolore per qualche foto sui giornali”.

Maria Saporito

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram