Terremoto, Cdm: Aumento della benzina e deroga a Patto di stabilità

Il Consiglio dei Ministri – Come avevano annunciato il premier Mario Monti e il sottosegretario Catricalà ieri in Aula, il Consiglio dei Ministri di questa mattina è stato dedicato ad interventi straordinari a seguito dello sciame sismico che si è abbattuto in Emilia Romagna.
C’era un bel clima, il presidente Monti ha detto parole molto toccanti. Siamo molto vicini alle popolazioni”, ha detto il ministro per la Cooperazione, Andrea Riccardi.
Lunedì 4 giugno è stata istituita una giornata di lutto nazionale per le vittime delle scosse. Le bandiere saranno poste a mezz’asta e sarà osservato un minuto di silenzio nelle scuole.

Aumento di 2 centesimi dei carburanti – Uno dei provvedimenti varati dal Consiglio dei Ministri vede l’aumento del prezzo dei carburanti di 2 centesimi, “a copertura degli interventi previsti a seguito del sisma in Emilia”.
Non solo, saranno anche utilizzati i fondi risparmiati attraverso la spending review.
Inoltre, è stato varato il provvedimento “che concede agli abitanti delle zone terremotate il rinvio dei versamenti fiscali e dei contributi a settembre”.
Lo stato di emergenza è stato esteso alle Province di Reggio Emilia e Rovigo. Al presidente della Regione sono stati affidati i compiti di Commissario per la ricostruzione. Ai sindaci dei Comuni colpiti dal sisma sono affidate le funzioni di vice commissari.
Inoltre è stato prevista la deroga del Patto di stabilità per i comuni colpiti dal sisma.

Matteo Oliviero