Lavoro, votata la fiducia: Passa il nuovo articolo 18

La riforma del lavoro – Ieri il governo al Senato, ha ottenuto la fiducia sulla nuova riforma del mercato del Lavoro.
Il testo, che dovrebbe essere approvato oggi dal Senato con altri due voti di fiducia ha trovato il parere positivo del Ministro Fornero: “La riforma non è un prezzo pagato ai mercati finanziari, ma è qualcosa di cui ha bisogno il Paese per riprendere un percorso di crescita”.
La richiesta di fiducia era necessaria visto il gran numero di emendamenti che erano stati presentati dai partiti, circa 600.

Il voto del Senato – I primi due maxi-emendamenti, compreso dunque il nuovo articolo 18, che introduce il licenziamento individuale per motivi economici, sono stati votati rispettivamente 247 e 246 sì, 20 voti in più rispetto all’ultima fiducia.
A favore Pdl e Pd, che avevano già trovato una posizione di accordo sulla riforma, contrari, invece, Idv e Lega.
Il ministro Elsa Fornero, prima del voto aveva anticipato: “Il testo è stato migliorato in Parlamento, compreso l’articolo 18, dove è stato raggiunto un compromesso equilibrato, in linea con gli standard europei”.

Matteo Oliviero