Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Anziani uccisi in provincia di Brescia, forti sospetti sul figlio

Anziani uccisi in provincia di Brescia, forti sospetti sul figlio

Ferite e contusioni sui corpi – I due anziani erano stati trovati morti ieri pomeriggio, dopo che un vicino aveva inutilmente suonato al campanello di casa, a Gavardo, provincia di Brescia. Preoccupato era quindi andato ad avvisare il figlio che vive nella mansarda sopra l’appartamento dei genitori, subito sceso per vedere cosa fosse successo. Gli anziani avevano dei sacchetti di plastica in testa, il che aveva fatto ipotizzare un omicidio-suicidio, non escludendo però anche la pista dell’omicidio.

La ricostruzione degli inquirenti – Gli investigatori dei carabinieri avevano notato anche delle tracce di sangue in terra, poi il primo esame del medico legale aveva evidenziato ferite e contusioni presenti sui due cadaveri, che sarebbero riconducibili a un pestaggio a mani nude. Questa mattina i carabinieri hanno fermato il figlio della coppia che però si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Tossicodipendente – Nella serata di mercoledì il ragazzo era stato fermato dai carabinieri che l’avevano visto acquistare della droga, perciò è stato sottoposto a interrogatorio dopodiché è stato rilasciato. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il giovane, che pratica Thai boxe, arte marziale che gli permette di sfogare la sua aggressività, dopo essere tornato a casa, avrebbe avuto un litigio con i genitori al termine del quale, preso da un raptus, li avrebbe picchiati con violenza fin quasi a ucciderli e poi avrebbe messo loro in testa i sacchetti di plastica per soffocarli.

Marta Lock