Basket, playoff Nba: i Thunder dominano gara-3 e accorciano le distanze

Basket, playoff Nba – Vivi, vivissimi, più vivi che mai: i Thunder si svegliano eccome in gara-3 e con una gran prova anche, se non soprattutto, difensiva stendono gli Spurs, interrompendo la striscia di 20 vittorie consecutive degli uomini di Popovich, e accorciano le distanze nella Finale di Western Conference. San Antonio, ora, conduce 2-1: il vantaggio del fattore campo è importante. Ma la franchigia di coach Brooks pare aver trovato contromisure adatte a fermare l’artiglieria dei texani.

La partita – Oklahoma City Thunder – San Antonio Spurs 102-82 (Finale Western Conference, 1-2): Oklahoma riapre la serie. Con una partita dominata, in lungo e in largo, dai ragazzotti con la scritta Thunder sul petto. Pronti-via, un parziale di 8-0. San Antonio, rientra, chiude anche avanti il primo quarto, ma dal secondo periodo inizia l’assolo di OKC. Una prestazione difensiva di livello (14 palle rubate) che ha tolto fiato e certezze agli Speroni, scivolati fino a -22, prima di un garbage time lungo quasi l’intero ultimo quarto. Chi ha deciso la sfida? L’uomo che non ti aspetti: lo svizzero Sefolosha, autore di un’asfittica difesa su Parker (6 rubate) e di una buona prestazione anche a livello di tiro (19 punti). Con lui spadroneggiano il solito Durant (22 punti), Ibaka (14 punti), Harden (15 punti) e Westbrook (10 punti). Nelle fila Spurs, invece, gioco confusionale e soluzioni poco lucide: Jackson e Parker chiudono con 16 punti sul tabellino, solo 11 per Duncan.

Edoardo Cozza