Erba: tentato omicidio all’interno dell’ospedale

Paura al pronto soccorso – Intorno alle 4 di questa mattina si è presentato al pronto soccorso del Fatebenefratelli di Erba, un albanese che voleva farsi medicare delle ferite provocate da arma da taglio. Poco dopo essere entrato in ospedale è stato raggiunto da due connazionali che gli si sono avventati contro e lo hanno cosparso di benzina per dargli fuoco.

L’accendino difettoso – Fortunatamente però l’accendino che volevano usare non ha funzionato e i tre albanesi sono stati fermati dai carabinieri, immediatamente avvisati dal personale del pronto soccorso, con le accuse di tentato omicidio, rissa, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

La ricostruzione – Secondo una prima sommaria ricostruzione i tre si erano incontrati in piazza Padania, a Erba, e avrebbero iniziato a litigare. L’acceso diverbio sarebbe poi degenerato nel momento in cui hanno tirato fuori i coltelli e l’uomo rimasto ferito era corso al pronto soccorso per farsi medicare non prevedendo però che gli altri due lo avrebbero seguito fino in ospedale, né tantomeno che avrebbero tentato di ucciderlo. A causa di quanto avvenuto il pronto soccorso del Fatebenefratelli è rimasto chiuso per due ore. I tre albanesi si trovano in stato di fermo in camera di sicurezza in attesa del processo che avverrà per direttissima.

Marta Lock