Ritorno in tv per Rumer, figlia di Demi Moore e Bruce Willis

Una spacciatrice d’eccezione – L’attrice Rumer Willis apparirà presto sul piccolo schermo con un ruolo da guest star nel prossimo episodio della serie Workaholics, trasmessa negli Stati Uniti da Comedy Central.
La figlia di Demi Moore e Bruce Willis nella puntata in onda martedì sarà una spacciatrice di droga che incontra i protagonisti dello show.
Adam (Adam Devine), Blake (Blake Anderson), e Ders (Anders Holm), interrompono i rapporti con il loro fornitore abituale Karl (Kyle Newacheck), e sono costretti a cercare una nuova fonte di sostanze proibite. In uno studio di tutuaggi, gli amici incontrano quella che sembra essere una spacciatrice generosa e simpatica, interpretata da Rumer Willis. La loro relazione inizia bene, ma le cose si sviluppano in tanti modi sbagliati.

Una carriera sulla scia dei genitori – Rumer ha debuttato nel mondo del cinema a soli sette anni nel 1995 nel film Amiche per sempre, in cui recitava la madre Demi.
Crescendo ha mantenuto la sua passione per la recitazione e ha ottenuto dei piccoli ruoli nei film interpretati dai genitori. Il primo impegno professionale di rilievo la ragazza lo ottiene nel 2005 in Hostage, che vedeva protagonista Bruce Willis. Nel 2008 Rumer ha poi interpretato From Within, La coniglietta di casa ed è stata guest star della serie CSI: New York. L’anno successivo la giovane attrice è ancora protagonista in tv con 90210 e La vita segreta di una teenager americana, e nel film Patto di sangue.

Beatrice Pagan