Lega, Salvini vince in Lombardia

Continuano i movimenti “tellurici” all’interno della Lega terremotata. L’ultimo incontro organizzato a Bergamo per eleggere il nuovo segretario in Lombardia si è concluso con l'”incoronazione” di Matteo Salvini, ma è anche stato segnato da contestazioni e polemiche interne.

Salvini conquista la Lombardia – Il giovane europarlamentare della Lega, Matteo Salvini, è stato eletto segretario regionale del Carroccio in Lombardia.  A premiarlo sono stati 403 dei 577 delegati convocati a Bergamo: un risultato tondo che ha assegnato una nuova simbolica vittoria al fronte dei “maroniani”.

Basta divisioni – “Da qui in poi – ha esordito Salvini nel suo primo discorso da segretario regionale – non voglio più sentir parlare di bossiani e maroniani, andiamo avanti unitiDa questo momento c’è poco da parlare e molto da fare. I partiti di Roma ci hanno un po’ limato le unghie – ha accusato Salvini – ma ci hanno regalato una grandissima incazzatura. E se si sveglia la Lombardia sono guai per tutti“. 

Nostalgici in crisi – Un appello all’unità che sembra fare a pugni con i “sommovimenti” registrati la sera della sua elezione, quando diversi bossiani nostalgici – come il suo sfidante Cesarino Monti – hanno inveito non soltanto contro la Lega degli scandali e del “postificio”, ma anche con quella 2.0 collegata a  facebook e incline a “cinguettare” su twitter. Un attacco esplicito alla nuova offerta proposta da Bobo Maroni, che continua a convincere molto poco gli adepti della prima ora.

Maria Saporito