Litigio familiare a Ravenna: uomo getta il figlio dal balcone

Il figlio di un anno e mezzo – L’uomo, un nigeriano di 34 anni, al termine di una lite con la compagna, sua connazionale, intorno alle 13 di ieri ha lanciato dal balcone il figlio di un anno e mezzo, dopodiché si è lanciato a sua volta nel vuoto. Dopo il volo di circa una decina di metri sono finiti in un piccolo cortile interno dove sono stati soccorsi grazie alla chiamata al 118 fatta dai vicini di casa.

Gravi condizioni – I testimoni hanno raccontato di aver sentito un grosso tonfo e, dopo aver visto il corpo in terra, di aver chiamato subito l’ambulanza. Solo all’arrivo i soccorritori si sono accorti del corpo del bambino coperto da quello dell’uomo, allertando un secondo mezzo di soccorso. Ora entrambi si trovano ricoverati in gravi condizioni nell’ospedale della città.

I frequenti litigi – Il 34enne, regolare in Italia, era impiegato nel reparto alimentari di un supermercato di Ravenna, e sembra, a detta dei suoi colleghi, che negli ultimi tempi avesse espresso il forte disagio causato da litigi sempre più frequenti con la compagna. Secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti, che stanno verificando quanto realmente accaduto, al termine dell’ennesimo litigio, l’uomo sarebbe stato preso da un raptus e avrebbe prima lanciato il figlio poi lo avrebbe seguito.

Marta Lock