Rapiscono bimba di 10 anni per farla sposare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:53

Il campo nomadi – Due montenegrini, Jablan e Marco Bogdanovic , padre e figlio, si erano recati nella baracca di una loro connazionale, madre della bambina, per portarle via la figlia di appena 10 anni, per costringerla a sposarsi con Marco, 23 anni. Il sospetto è che la vera intenzione dei due uomini fosse quella di farla prostituire. La donna ha tentato di fermarli con tutte le sue forze, ma i due l’hanno picchiata con calci e pugni.

Hanno trascinato via la bambina – Successivamente i due hanno costretto la piccola, in lacrime, strattonandola e trattenendola per i polsi, a seguirli, trascinandola fuori dalla baracca, nella quale viveva con sua madre, del campo nomadi di Giugliano, Napoli, situato alle spalle del centro commerciale Auchan, e imprigionandola all’interno di quella nella quale vive il 23enne. La donna però non si è arresa e, appena i rapitori sono usciti, ha chiamato i carabinieri che sono subito intervenuti.

Precedenti penali – Ennesima storia di violenza contro una donna e di tentativo di abuso su minore, questa volta però i colpevoli sono stati catturati prima di poter compiere la violenza sulla bimba. Padre e figlio, entrambi con precedenti penali, sono stati arrestati con l’accusa di sequestro di persona e lesioni personali e condotti nel carcere di Poggioreale dai carabinieri della compagnia di Giugliano diretti dal comandante Francesco Piroddi.

Marta Lock