Apple: i nuovi apparecchi saranno senza Google Maps?

Apple, Google Maps – La battaglia (commerciale) infuria ed i ferri si fanno corti. Con una mossa (quasi) a sorpresa, la casa di Cupertino decide di non avvalersi più di Google Maps come sistema di navigazione e localizzazione terrestre. Pare infatti che sia allo studio un nuovo programma da parte di Apple che avrà le stesse caratteristiche, se non migliori, dell’uscente applicazione di Big G e che entro l’anno tutti i dispositivi Apple monteranno le proprie mappe. E’ quanto si apprende dal Wall Street Journal che precisa però quanto il sodalizio tra Google ed Apple abbia portato benefici ambo le parti, facendo dell’iPhone, ad esempio, uno degli smartphone più venduti e di Google Maps uno dei servizi più utilizzati.

Voci di corridoio – Certo che se ciò si verificasse, e a questo punto non è difficile immaginarlo, sarebbe una svolta epocale nel mondo della telefonia mobile. Inoltre, fonti vicine alla casa di Cupertino rivelano che Apple potrebbe svelare il nuovo sistema operativo per dispositivi mobili e con esso le nuove mappe gia’ la prossima settimana alla conferenza degli sviluppatori di San Francisco. Inoltre, uno dei motivi che potrebbero favorire questa scissione, al di là delle naturali leggi di mercato e di concorrenza, è il fatto che Apple vuole appropriarsi degli introiti generati dalla pubblicità geolocalizzata, ovvero l’advertising che si basa sulla posizione dell’utente, rilevata attraverso il sensore GPS per mettere in evidenza offerte commerciali. Pare infatti che tale business sia infatti sempre più redditizio. Secondo Opus Research, la pubblicità geolocalizzata vale circa un quarto dei 2,5 miliardi di dollari spesi per l’advertising su smartphone, come rivela TMNews. Il mondo degli appassionati è dunque in subbuglio, si attendono novità in merito.

R. A.