Home Anticipazioni

Pd, Fassina: Voto in autunno. Lo stop di Bersani: Al voto nel 2013

CONDIVIDI

La proposta di Fassina: Al voto – Il responsabile Economia del Partito Democratico, Stefano Fassina, lancia l’allarme sulla tenuta del governo Monti, e invoca le elezioni anticipate.
Secondo Fassina, Monti ormai “non ha più sostegno in Parlamento e dovrebbe valutare l’ipotesi di anticipare il voto in autunno”.
Dovremmo verificare rapidamente se esiste la possibilità di riformare la legge elettorale e, se questa non c’è, dovremmo considerare la possibilità di anticipare la legge finanziaria per il 2013 e votare in autunno. In marzo o aprile 2013, dopo altra recessione e nuova disoccupazione, penso che la situazione politica ed economica sarebbe decisamente peggiore“.
Fassina si riferisce ai problemi che potrebbe causare lo sfaldamento del Pdl: “Il Paese è in una grande difficoltà e ha bisogno di risposte. Se il Parlamento, con l’implosione del Pdl, viene bloccato e le proposte del governo non vengono approvate in tempi utili“.

Lo stop di Bersani – Le parole di Fassina non passano inosservate, del resto, arrivano proprio nel periodo in cui aumentano i malumori e i dubbi sull’appoggio al governo tecnico, soprattutto dal Pdl, dov’è sempre più ampio il numero di coloro che non approvano il sostegno a Monti.
Bersani, tramite il suo portavoce però, non solo smentisce ogni ipotesi di elezioni anticipate, ma conferma il suo pieno sostegno all’attività di governo fino alla fine della legislatura.

Matteo Oliviero

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram