Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Attentato di Brindisi: Vantaggiato voleva fare una strage

Attentato di Brindisi: Vantaggiato voleva fare una strage

La confessioneGiovanni Vantaggiato, l’attentatore di Brindisi, incastrato dai filmati, avrebbe confessato specificando di aver colpito di giorno perché davanti alla scuola ci sarebbe stata molta più gente che di notte. La cattura è stata possibile grazie alle riprese effettuate nei pressi della strage, di una vettura risultata appartenere al 68enne. All’uomo è stato contestato il reato di strage in concorso aggravata da finalità di terrorismo.

Forse voleva vendicarsi per una truffaNon è ancora stato chiarito il movente che possa aver spinto l’uomo a compiere l’attentato, ma secondo gli elementi raccolti dagli inquirenti, qualche settimana fa si sarebbe concluso un processo che lo aveva visto vittima di una truffa da 300mila euro per una fornitura di carburante che si era però concluso con l’assoluzione degli imputati. L’uomo deve essersi sentito vittima della mala giustizia, fatto che avrebbe scatenato il desiderio di vendetta, infatti il Tribunale nel quale si era svolto il processo si trova esattamente alle spalle della scuola.

Il nipote sotto shock – Il nipote di Vantaggiato ha dichiarato di essere sotto shock per l’atto compiuto da quello zio distante dalla famiglia al punto che suo padre, nonché fratello dell’attentatore, quasi non lo con

siderava parte della famiglia e non parlava con lui da 35 anni. Carlo Vantaggiato ha poi espresso il dolore e il dispiacere per la sofferenza che lo zio ha causato alla famiglia di Melissa e delle altre ragazze ferite nella strage.

Marta Lock