Euro 2012, Italia: Giaccherini scalpita: “Mi farò trovare pronto”

Euro 2012, ItaliaE’ un volto nuovo della Nazionale italiana ma Prandelli potrebbe fare affidamento su di lui per l’esordio europeo contro la Spagna: Emanuele Giaccherini, reduce da una stagione positiva con la Juventus, culminata con la conquista dello scudetto, non pare per nulla intimorito: Sono pronto a dare tutto: anche il ruolo di esterno con una difesa a 3 alle spalle non mi spaventa, avendo già giocato in una situazione tattica simile. Terzino sinistro puro? Lo ripeto: mi applicherò in qualunque posizione il mister decida di schierarmi. Credo di aver conquistato Prandelli grazie alla duttilità ed al sacrificio: due qualità su cui faccio sempre affidamento per dare il meglio di me”. Non manca un pensiero ad Antonio Conte: “Gran parte del merito va a lui, ai suoi insegnamenti ed a ciò che mi ha dato. Lo sento spesso e lo ringrazio ogni volta”. 

Tra Europeo e futuro – Giaccherini analizza il momento dell’Italia: I 3 schiaffi presi con la Russia ci hanno svegliato e abbiamo capito di dover recuperare l’autostima e la voglia di smentire i pronostici che ci vedono sfavoriti. I cambiamenti a livello tattico non mi spaventano: abbiamo giocatori validi ed in grado di adattarsi ad ogni situazione. Dispiace per l’infortunio di Barzagli ma, se non dovesse farcela, abbiamo sostituti all’altezza”. Una battuta sul calcioscommesse: “Ora tutto il gruppo è concentrato sui Campionati Europei ma appena accendiamo la tv o sfogliamo un giornale è inevitabile pensare a quanto sta accadendo“. Infine, il futuro: “Cesena e Juventus parleranno per trovare un accordo ma io l’ho dichiarato più volte: la mia volontà è restare a Torino“. 

Edoardo Cozza