Euro 2012, Italia: De Rossi attacca: “Noi fuori dallo scandalo scommesse”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:09

Euro 2012, Italia – Non è anziano, sportivamente parlando, ma è uno dei veterani del gruppo: Daniele De Rossi, già Campione del Mondo nel 2006, si apre in conferenza stampa, tra scandali, tattica e un po’ di ironia. Partiamo dallo scandalo scommesse: La Nazionale ne è fuori – afferma il romanista – e chi è qui non è coinvolto in un qualcosa di veramente brutto. Noi azzurri andiamo tutelati e dispiace se i tifosi si sentono lontani da noi. Anche 6 anni fa, al Mondiale, il clima era simile ma piano piano, come allora, dimostreremo che la Nazionale è la squadra che dev’essere amata da tutti gli italiani”. Continua l’analisi su temi seri: “Il razzismo? Non è un problema che, finora, abbiamo vissuto qui in Polonia. Balotelli ha detto che lascerebbe il campo in caso di insulti razziali ma credo che la decisione andrebbe presa in maniera condivisa da tutta la squadra”. 

“Mi sposto in difesa” – Via all’analisi tattica, con la conferma del cambio di ruolo: “Giocherò in difesa, avrò il compito di difendere ma anche di iniziare l’impostazione del gioco. E’ una scelta del ct che io accetto di buon grado: spostarmi di 10 metri non mi comporta nessun problema”. Uno sguardo alla manifestazione nel suo complesso: La favorita è, ovviamente, la Spagna ma anche loro sono battibili in un torneo breve ed intenso come un Campionato Europeo. Io ho fiducia nel nostro gruppo e siamo al livello di tutte le altre nazionali migliori”. Chiusura con una battuta sugli insuccessi in maglia romanista nelle ultime due stagioni: “Buffon ha detto che darebbe 3 anni di vita per vincere l’Europeo? Beh, io potrei barattare tutti i trofei alzati negli ultimi 2 anni”. 

Edoardo Cozza

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!