Terremoto Emilia: da Sabrina Ferilli 15 mila euro per Cento

L’attrice, molto colpita dai danni del sisma, si è attivata per aiutare la popolazione. È stato Il Resto del Carlino a diffondere, fra ieri ed oggi, la notizia della telefonata di Sabrina Ferilli al sindaco di Cento, Piero Lodi. Chissà quale è stata la sorpresa del primo cittadino del paese famoso per il suo Carnevale quando all’altro capo della cornetta ha sentito la voce della popolare, bellissima ed amatissima, attrice italiana? Lasciato però perdere lo stupore ciò che rimane è senza ogni ombra di dubbio la gratitudine. Sempre secondo il quotidiano, infatti, la Ferilli si sarebbe mossa per puro istinto di solidarietà e beneficenza.

Buonacompra. Particolarmente toccata dalla immagini diffuse dai media, e soprattutto, dal crollo della chiesa di Buonacompra, andata completamente distrutta, la Ferilli si sarebbe offerta di donare ben 15 mila euro per la ricostruzione della frazione centese.  Secondo i ben informati Sabrina non sarebbe riuscita a resistere alle parole del parroco sfollato, Don Marcello Poletti, di soli 95 anni,che, infatti, dopo aver perso quella che è stata la sua casa per sessantasette lunghissimi anni, ha più volte dichiarato di aver voluto ricostruire il tutto con le sue stesse mani fin dall’inizio. Il paese in provincia di Ferrara, però, si trova a dover affrontare anche altri ingenti danni e, recentemente, un servizio del Tg1 ha reso noto anche come il Palazzo della Pinacoteca civica sia stato seriamente danneggiato costringendo gli addetti a togliere le inestimabili opere del Guercino dalle mura che le ospitavano e a  portarle al sicuro.

L’adozione. Sulla scia di Sabrina Ferilli, che aiuterà la ricostruzione della frazione, il Comune di Torino ha deciso di adottare il Comune di Mirandola per accompagnarlo, passo dopo passo, nella ricostruzione e nel ritorno alla normalità.

Alessandra Solmi