Scossa di 4.5 in Friuli e Veneto

Alle 4.04 di questa mattina, una scossa di 4.5 gradi ha colpito il territorio friulano, in particolare tra Pordenone e Belluno. Non si sarebbero verificati danni a cose o persone, ma per le ore seguenti una moltitudine di persone è scesa in strada per paura di nuove e più forti scosse, che però non si sono verificate. L’epicentro, a 7.1 km di profondità, è stato rilevato a tra Pieve e Chies d’Alpago, a Est di Belluno e nei pressi del Lago di Santa Croce. Il Comune più prossimo all’epicentro, secondo i dati dell’Ingv, è Claut.  Il sisma è stato chiaramente avvertito anche a Trieste ed in gran parte del Veneto.

I centralini di Vigili del fuoco e Protezione civile sono stati subissati di chiamate di cittadini allarmati, ma i soccorritori non hanno per ora rilevato alcun danno significativo. Il terremoto, verificatosi all’alba di questa notte, non dovrebbe aver nulla a che fare con lo sciame sismico “infinito” che ha colpito l’Emilia nelle ultime settimane, dove pare che le scosse stiano progressivamente diminuendo d’intensità.

A.S.