Basket, finale playoff gara 2: non c’è storia, Siena domina(86-58) e va 2-0

Basket, Serie A– A distanza di appena quarantotto ore Milano non solo non conferma i buoni segnali della gara inaugurale, ma compie notevoli passi indietro e cede di schianto nel secondo atto del PalaEstra. Finisce 86-58 per Siena una gara in cui emergono chiaramente un paio di dati, come l’assenza di uomini ospiti in doppia cifra(Gentile è il miglior realizzatore con nove punti) e soprattutto una percentuale da 2(40%) ben lontana da quella che, in gara 1, aveva consentito alla squadra di Scariolo di rimanere attaccata alla partita per larghi tratti della contesa. La serie ora va a Milano, con l‘EA7 chiamata innanzitutto ad una prova di carattere dopo il pesante passivo maturato stasera.

La partita– C’è equilibrio solo nel primo quarto, Siena è sempre avanti nel punteggio ma quattro liberi consecutivi di Giachetti riavvicinano l’Olimpia(16-15) prima del canestro di Kaukenas che chiude il primo parziale. E’ ancora il lituano, rientrato dopo l’assenza in gara 1, a lanciare l’allungo senese con l’importante supporto di Ress(28-17) con una Milano tenuta in piedi dai suoi greci. Ma sono nove punti di un Mc Calebb ancora clamoroso dopo la strepitosa prima partita(21 stasera dopo i 25 di sabato), insieme ad una tripla di Carraretto, a tenere Siena all’intervallo con un vantaggio in doppia cifra: 43-32. Milano con Gentile e Cook arriva anche a -4(44-40) prima di esporsi ad un 14-0 con cui, Siena, riprende immediatamente le redini del match fino al +19(65-46) con cui si va all’ultima sirena. La Montepaschi, però, non è ancora sazia e sfruttando la sua panchina profonda e la voglia di Carraretto, Ress e Zisis allunga fino al +28 finale( massimo vantaggio) con cui si chiude gara 2.

Donatello Viggiano