Egitto: Mubarak in fin di vita. Ex-leader ha perso conoscenza

Egitto, Mubarak in fin di vita. La vita di Hosni Mubarak sembra spegnersi istante dopo istante. L’ex-presidente egiziano, condannato all’ergastolo alcuni giorni fa per l’uccisione di numerosi manifestanti durante la rivoluzione del 2011 che ha messo fine al suo regime, perde continuamente conoscenza, e potrebbe essere dichiarato morto da un momento all’altro. Nella giornata di ieri sono arrivate addirittura diverse notizie, che già davano Mubarak per morto. Notizie che sono state smentite da numerosi giornalisti egiziani e dai parenti dell’ex-leader, che in questi istanti si trovano all’ospedale del penitenziario di Torah, dove Mubarak è attualmente detenuto. Non è escluso comunque un suo trasferimento presso un ospedale militare, dove l’ex-presidente egiziano potrebbe essere seguito da un’equipe medica scelta dalla sua famiglia.

Mubarak grave da mesi – Le condizioni di Mubarak sono gravi da mesi. Nel periodo successivo alla sua caduta ed al suo arresto, ha avuto diversi attacchi cardiaci, che lo hanno indebolito parecchio. Anche durante il processo a cui è andato incontro, ha mostrato una salute non proprio eccezionale. In queste ultime ore sarebbero poi arrivati diversi ictus, che lo starebbero avvicinando alla morte. Una morte che, stando ad alcune tesi spuntate da poco, i soldati al potere vorrebbero annunciare il 16 giugno prossimo, giorno in cui ci sarà il ballottaggio presidenziale tra l’ex-premier Shafiq ed i Fratelli Musulmani. In questo modo si potrebbe alimentare una forma di rimpianto verso il passato, e la moltiplicazione di voti a favore di Shafiq, il candidato a cui si rifarebbero i vertici militari egiziani.

Simone Lo Iacono