Esodati Inps: Possibili 390mila

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:25

390 mila esodati: l’ira del ministro Fornero – Ancora guerra dei numeri sugli esodati dopo che la relazione dell’Inps sui lavoratori che potrebbero avere diritto ad andare in pensione sulla base delle vecchie regole sposta la cifra a 390mila. Immediata l’ira del ministro Fornero e la precisazione da parte dell’ente che riferisce che i “salvaguardati” rimangono 65mila, ovvero coloro che rientrano nel piano di salvataggio Fornero. A far aumentare il numero degli esodati sarebbero quei lavoratori che hanno scelto la prosecuzione volontaria e i  “cessati”, ovvero quelli che sono usciti dal lavoro per dimissioni, licenziamento o altre cause tra il 2009 e il 2011 che hanno più di 53 anni e che non hanno nuova occupazione. Questi ammonterebbero rispettivamente a 133mila persone i primi e 180mila i secondi, contro i 10.250 e 6.890 salvaguardati dal governo.

Il commento alla relazione Inps di Susanna Camusso – Il segretario generale della Cgil Susanna Camusso ha commentato la notizia sulla relazione Inps che porta gli esodati a quasi 400mila ed ha criticato il ministro Fornero ribadendo: “Che il numero dei 65.000 fosse assolutamente irrealistico, che i numeri sono molto più consistenti era assolutamente evidente”.  “Abbiamo sempre detto – ha aggiunto ancora – che la soluzione non andava basata sui numeri ma su una norma che permetta a tutti di accedere ai criteri precedenti alla riforma”.

Irene Fini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!