Ddl corruzione: Il governo presenta il maxiemendamento

Il maxiemendamento – Ieri in serata il governo ha presentato un emendamento al disegno di legge sulla corruzione, provvedimento sul quale è già previsto il voto di fiducia come già anticipato dal Ministro della Giustizia Paola Severino.
Il ddl, il cui testo è quasi identico da quello uscito in Commissione Giustizia lo scorso 22 maggio, inizierà il suo iter proprio oggi alla Camera e salvo colpi di scena dovrebbe quindi confermare la fiducia al governo prima di arrivare in Senato.
La richiesta di fiducia ha come obiettivo quello di evitare lo scontro politico, soprattutto con il Pdl. Angelino Alfano, infatti, ha annunciato che il suo partito voterà al Senato il provvedimento sulla responsabilità civile dei magistrati, già bocciato dal Ministro Severino.

Gli in candidabili – Il decreto contiene alcune novità importanti come l’articolo 10 che vieta ai condannati di essere candidati a ruoli pubblici oppure l’aumento delle pene per il reato di corruzione per atti contrari a dovere d’ufficio.

Matteo Oliviero