Anticipazioni Amici: Emma e Valerio accusati di aver comprato Sanremo

Anticipazioni Amici: Emma e Valerio accusati di aver comprato Sanremo. Nel placido cielo d’inizio estate con l’Italia presa tra soporiferi europei di calcio e mortiferi notizie sull’andamento dello spreed (chi era costui?) ecco che scoppia la solita bomba lanciata da mani sapienti tanto per ravvivare un po’ il clima complottista che a noi tanto ci piace. A parlare è Gigi Vesigna, un tempo un’istituzione in fatto di cose da tv, in quanto per più di un ventennio è stato il celebrato direttore del settimanale più letto d’Italia (cristiani esclusi s’intende), Tv sorrisi e canzoni. Il nostro, ormai in placido relax, ha concesso una lunga intervista al Giornale (quello dei brutti, sporchi e berlusconiani, ma questa è solo una citazione post post moderna) e ha pensato bene di sparare a zero contro le vittorie sanremesi di due rampolli di casa De Filippi, Valerio Scanu ed Emma Marrone.

Scandalo o la regola. Primo nome a finire nel tritacarne del buon Gigi è stata la cantante salentina Emma Marrone nota per l’ugola vivace e il temperamento sanguigno. Ecco cosa ha dichiarato Vesigna circa la sua vittoria all’ultimo festival di Sanremo con la canzone Non è l’inferno. “Emma l’ho indovinata anch’io. A dire il vero aveva vinto Noemi, ma è rimasta in testa solo un quarto d’ora. Poi s’è scatenato il televoto degli amici degli amici e ha vinto Emma. Ha talmente vinto che Noemi è arrivata terza, neanche seconda. Ed era prima. Il televoto è una roba vergognosa, sai? Ti compri un call center, paghi 2 euro una telefonata che a loro costa 1,75 e vinci. È un modo per far soldi da parte della Rai e delle compagnie telefoniche.”

Scanu ci ha salvati. E come se non bastasse ecco pronto il secondo fendente, un uno due da K.O. tecnico alla prima ripresa. Questa volta l’attacco è partito contro il povero Valerio Scanu, ultimamente salito agli onori delle cronache per una simpatica chioma ossigenata stile pulcino “Due anni fa Pupo, il principe Emanuele Filiberto di Savoia e il tenore Luca Canonici stavano per vincere con Italia amore mio. Sarebbe stato un disastro, perché non c’era proprio la canzone. Mi risulta che sia entrato in azione un funzionario della Rai. Morale: il loro numero di telefono ha smesso di funzionare, dava sempre occupato, ho provato io stesso a chiamare. E ha vinto Valerio Scanu, arrivato a Sanremo grazie ad Amici di Maria De Filippi, che era al secondo posto. Ma c’è riuscito solo perché avevano bloccato il numero telefonico di Pupo e del principe. Un ordine partito dall’alto. Ti ripeto: sono ipotesi. Le quali però, stranamente, ottengono i risultati che t’aspetti.” Ora va beh che bisogna essere per il rispetto per le regole sempre e comunque, ma a questo funzionario che ha bloccato il trionfo nazional popolare (e qui Gramsci non c’entra un tubo) della brillante canzone (se l’avesse scritta un bambino di cinque anni) del principe Filiberto non si potrebbe dare una promozione?

Simone Ranucci