Euro 2012, Italia: Prandelli pensa ad alcuni cambi: “Ho un dubbio”

Euro 2012, Italia – Giorno di vigilia, giorno di conferenza stampa: Cesare Prandelli si presenta ai microfoni a meno di 24 ore da Italia-Croazia, partita fondamentale per l’Europeo azzurro. E il commissario tecnico ammette di voler riflettere bene sulla formazione da schierare: “Aspetterò fino all’ultimo prima di decidere gli undici che andranno in campo. Voglio che tutti stiano in allarme e siano carichi se vengono chiamati in causa. Sto pensando di fare dei cambi – continua Prandelli – ma il dubbio più importante è uno solo. Se è Balotelli? Non rispondo. De Rossi, con una certa idea di gioco, è un valore aggiunto”. 

Tra Croazia e Cassano – Il tecnico degli azzurri analizza anche gli avversari di domani: “E’ una squadra elastica e pericolosa, hanno un’ottima organizzazione tattica e sono forti anche dal punto di vista fisico. Di certo abbiamo le armi per batterli ma dobbiamo mantenere alta la concentrazione per tutti i 90 minuti”. Una battuta anche sulle frasi pronunciate da Cassano sugli omosessuali:Quest’anno non ci stiamo facendo mancare nulla. Ma non è adesso il momento di parlarne: ci aspetta una partita fondamentale”. Chiosa su Balotelli: “Cerchiamo la profondità, è importante. Mario è concentrato e non è assolutamente un peso: mi sembra esagerato dare giudizi così negativi dopo una sola partita. Come tutti, è in grado di farci vincere”. 

Edoardo Cozza