Euro 2012, Russia: nazionale multata e penalizzata dall’Uefa per gli incidenti di Varsavia

Euro 2012, Russia. La Russia è stata la nazionale che ha fatto più parlare di sé in queste prime gare dell’Europeo. La nazionale guidata da Advocaat ha mostrato un ottimo gioco, ed anche il giovane talento Dzagoev. La Russia però ha dato spettacolo con i suoi tifosi, che hanno palesato il loro lato peggiore nelle partite giocate contro Repubblica Ceca e Polonia. Per questo motivo sono arrivate le dure decisioni della Uefa, che ha inflitto una multa di 120mila Euro alla Federcalcio russa, e una penalizzazione di -6 punti con la condizionale, da scontare nel girone eliminatorio di Euro 2016.

Putin contrario a misure prese dall’Uefa – La multa è stata comminata per la sospensione della partita d’esordio di venerdì scorso contro la Repubblica Ceca, dovuta al lancio di fumogeni sul terreno di gioco. La penalizzazione di -6 con la condizionale è arrivata invece per gli scontri contro gli hooligans polacchi, che ha portato all’arresto di centinaia di supporters di entrambe le nazionali. Il presidente russo Putin ha condannato le violenze dei suoi compatrioti, ma s’è detto anche contrario alle misure prese dall’Uefa, perché secondo lui le responsabilità della sicurezza dei tifosi sul territorio sono nelle mani dei soli paesi organizzatori.

Simone Lo Iacono