Incontro Monti – Hollande: Forte convergenza, ma ora occorre agire

Il vertice Francia – Italia – Faccia a faccia tra il neo presidente Francese e il premier Italiano Mario Monti a Palazzo Chigi. Nella conferenza stampa post vertice i due leader hanno sottolineato la “forte convergenza tra i due paesi”.
Monti dapprima ha voluto rendere omaggio alla vittoria di Hollande alle presidenziali Francesi: “Auguri a Hollande per un mandato presidenziale in un momento cruciale per il mondo e per la Ue“.
Francia e Italia sono due Paesi molto vicini”, ha poi spiegato Monti. “Non solo geograficamente, ma anche culturalmente e per abitudini di vita. Sono certo che potremo impostare un proficuo programma di lavoro nell’interesse dei nostri due Paesi. In autunno un vertice bilaterale per imprimere un buono slancio alle tematiche comuni“.
E ancora: “Abbiamo concordato sul fatto che gli importanti progressi fatti sulla governance europea e sull’eurozona non sono sufficienti a tenere l’euro al riparo dalle turbolenze dei mercati. Dobbiamo agire rafforzando i punti deboli del sistema, con azioni sull’economia reale e sugli aspetti finanziari. Abbiamo concordato di dedicare maggiore attenzione alla crescita nelle politiche europee“.
Hollande invece si è congratulato con gli sforzi del nostro paese per tentare di uscire dalla crisi.

Atene resti in Euro – Gli occhi per ora, sono tutti puntati sulla Grecia, e sulle imminenti elezioni che sicuramente influenzeranno il futuro dell’Europa.
Anche Monti oggi ha ribadito l’importanza che “la Grecia resti nell’Euro”.
Ma c’è grande attenzione anche per il prossimo vertice del 22 giugno tra Italia e Spagna, i due paesi più a rischio e Francia e Germania.

Matteo Oliviero