Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Brindisi, Vantaggiato: misi un’altra bomba a Parato nel 2008

CONDIVIDI

Giovanni Vantaggiato, reo confesso dell’attentato di Brindisi, avrebbe ammesso di aver progettato e portato a termine un altro attentato. E’ quanto ha raccontato l’avvocato Franco Orlando, all’uscita dall’interrogatorio in carcere, al quale Vantaggiato avrebbe fornito ulteriori dettagli sulla strage di Brindisi. L’attento in questione è datato febbraio del 2008 a Torre Santa Susanna nei confronti di un uomo, Cosimo Parato, colpevole, secondo l’attentatore di averlo truffato per una ingente fornitura di combustibili. Parato in quell’occasione rimase gravemente ferito da un ordigno collocato su una bicicletta nel giardino condominale della vittima e fatto esplodere.

Sulla base delle nuove dichiarazioni rilasciate da Vantaggiato, i pm di Brindisi hanno contestato nuove accuse al killer di Melissa, in carcere dal 7 giugno scorso con l’accusa di strage in concorso, aggravata dalla finalità terroristica, ed hanno revocato la richiesta di archiviazione per l’esplosione del 2008. Intanto il criminologo Francesco Bruno che lo ha incontrato ha dichiarato: Sul movente ha ripetuto più o meno quello che aveva già detto, attribuendolo al meccanismo della giustizia che non sarebbe stato in grado di proteggerlo. Almeno questa è la sua versione dei fatti. Ma è stato un incontro preliminare, occorrerà approfondire. Io sono stato incaricato di valutare se ci sono aspetti patologici nel suo gesto. Si è trattato di un colloquio breve e non facile, perché non di facile comprensione. Non ho un’impressione definitiva e netta, è un caso molto caso complesso. Vantaggiato in questo momento è comunque depresso, pentito, colpevolizzato“.

Irene Fini

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore