Calcioscommesse, Sebastiani: “La penalizzazione? Un’assurdità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:02

Calcioscommesse, Sebastiani- Dopo le penalizzazioni emesse stamane dalla Commissione disciplinare nazionale, arrivano le reazioni ai provvedimenti emessi. Il più infervorato ed incredulo per la sanzione ricevuta è il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, che ai microfoni di Radio Sportiva ha dichiarato: “Non sono assolutamente d’accordo sulla penalizzazione, mi aspettavo il prosciglimento. Andremo avanti in tutti i gradi di giudizio fino al Coni. Responsabilità oggettiva? Non siamo d’accordo. Sulla base di una dichiarazione di Gervasoni che aveva chiesto ad un giocatore di vincere una gara con il Piacenza, un nostro tesserato che neppure giocava è finito nel mezzo(si tratta di Nicco)“.

Campionato in salita- La partenza di Zeman, oltre a quelle di Insigne e Immobile, il tutto sommato all’iniziale -2, rendono più complicato il ritorno in Serie A degli abruzzesi. Tuttavia, Sebastiani non sembra essere preoccupato dalla penalizzazione: “Mi pare che in questa fase la linea sia di dare credito a chi ha confessato. La squalifica a Nicco? Mi sembra un’assurdità. Pensare che chi lo accusa prende 3 mesi e lui 3 anni è una cosa incredibile. Noi crediamo nella nostra e nella sua innocenza. La prossima Serie A? Non cambia niente. Sono punti che si possono recuperare in una partita, ma è una cosa che non possiamo accettare. Ci lascia dispiaciuti, ed è chiaro che imposteremo la difesa su cosa è realmente successo. Io sono convinto che ne usciremo alla grande“.

 

Antonio Pellegrino

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!