Chiede aiuto suonando i campanelli, trovata morta all’ultimo piano

“Mi vogliono uccidere”Silvia Mannini, 40 anni di Livorno, aveva disperatamente chiesto aiuto ai condomini dello stabile di via Giordano Bruno, intorno alle 13 di oggi, in pieno giorno, pregandoli di aiutarla perché qualcuno stava cercando di ucciderla, senza però specificare chi fosse il suo inseguitore e senza terminare la frase.

Il corpo senza vita – Dopo svariati tentativi di richiesta di soccorso, ai quali non aveva ricevuto risposta, finalmente era riuscita a farsi aprire da un’inquilina del quarto piano, nonché l’ultimo dello stabile. La donna disperata è salita di corsa per trovare rifugio, ma praticamente davanti alla porta della signora che le aveva aperto, si è accasciata a terra senza vita, forse stroncata da un malore.

Interrogato anche il fratello – Sulla vittima non sarebbero stati trovati segni di violenza né lesioni, ma sarà l’autopsia a svelare la causa esatta del decesso. Il fatto singolare notato dagli inquirenti è che la donna era senza scarpe. Gli investigatori hanno interrogato anche il fratello di Silvia che abita in una via limitrofa a via Giordano Bruno. Sul luogo del decesso sono accorsi gli agenti di polizia e il pm di turno, che condurranno le indagini per capire chi fosse la persona che tanto aveva spaventato la donna, mentre l’autopsia sul cadavere è già stata affidata al medico legale.

Marta Lock