Catherine Ashton inorridita dalle stragi in Nigeria

Nigeria, Catherine Ashton – Vi abbiamo raccontato ieri della strage di civili in Nigeria. Degli attacchi esplosivi sono stati portati contro alcune chiese cristiane nelle zone di Zaria e Sabon-Gari che hanno ucciso circa 45 fedeli. Alle esplosioni è seguita anche una caccia all’uomo feroce da parte dei presenti che hanno accerchiato e quindi ucciso sul posto i presunti fautori della strage. Sdegno è stato espresso da più parti del mondo per un gesto orribile ed intollerabile, in particolare dal Vaticano che ha condannato la strage. Il portavoce ufficiale della Santa Sede si è espresso contro tali gesti di cieca violenza sperando in un Paese, la Nigeria, migliore.

Un mondo più sicuro – Alla voce del Vaticano fa eco quella di Catherine Ashton, capo della diplomazia europea: “Sono esterrefatta per i terribili attentati perpetrati contro chiese cristiane in Nigeria il 17 giugno, a seguito di diversi attacchi analoghi registrati nelle ultime settimane. Sono anche profondamente dispiaciuta delle rappresaglia lanciate nei confronti di membri della comunita’ musulmana”. La Ashton ha poi aperto alla possibilita’ di un’azione europea di lotta contro il terrorismo islamista in Nigeria e chiedendo che i responsabili dei massacri siano portati in giudizio. “La Ue lavorera’ con il governo per rendere piu’ efficace la lotta contro il terrorismo“, conclude.

R. A.