Afghanistan: 18 morti per attacco a convoglio Nato

Afghanistan, 18 morti a Khost – Il bilancio del nuovo attentato in Afghanistan è purtroppo molto pesante: sono infatti 18 le vittime dell’esplosione che ha coinvolto un convoglio Nato nella regione sudorientale di Khost. Oltre alle vittime accertate si contano anche circa 30 feriti: si è trattato infatti di “un attacco di insorti che ha coinvolto forze di sicurezza afghane e Isaf a Khost City“, fa sapere il portavoce  della stessa Isaf a Kabul. Fonti locali, inoltre, riferiscono che le vittime sono “tutti civili”.

Bilancio pesante di un vile gesto – Si continua a spargere sangue dunque in Afghanistan: il nuovo attentato odierno è solo l’utimo atto di una scia di violenza inarrestabile che continua senza sosta in un Paese ormai così martoriato. Mentre le forze Isaf tentano di fare chiarezza sull’accaduto, reperendo tutti gli indizi possibili, il numero di morti potrebbe salire rapidamente. L’attentato è stato compiuto in maniera violenta e determinata ed ha coinvolto senza scampo sia forze Nato che Isaf. Si attendono sviluppi in merito e noi come sempre ve ne renderemo conto.

R. A.