Sara Errani e il calcio: “Detesto l’Inter. Balotelli? Strafottente”

Di ritorno da Parigi – Reduce da una brutta debacle al Roland Garros, Sara Errani, tennista italiana che è riuscita a mantenere la tradizione recente degli atleti di casa nostra che raggiungono, nel femminile, la finale del torneo francese di tennis, si è lasciata a delle dichiarazioni calcistiche. Appena tornata da Parigi non riesce a staccarsi dal tennis, che definisce il suo unico “lui”. Un unico amore, che probabilmente non la tradirà mai, a meno che non voglia lei. Interviene ai microfoni di Vanity Fair, dopo aver recuperato ovviamente la scena dei rotocalchi per il successo sportivo di quest’anno, con tanto di copertina del numero di oggi 20 giugno.

Ripudio nerazzurro – “Il calcio mi piace molto e da piccola giocavo anche decisamente bene – dice la Errani, che si dimostra una sportiva a tutto tondo – Juve e Milan mi sono sempre state simpatiche, ma non ho mai avuto una squadra del cuore e quindi non ho mai tifato per nessuno. Però c’è da dire che detesto l’Inter, questo è vero. Scommesse? Tutto questo mi disgusta e vi dico che è impossibile che non sapessero cosa stava accadendo: sono indubbiamente invischiati tutti quanti”. Poi la domanda di gossip: “Con quale calciatore mi fidanzerei? Matri della Juventus. Della nazionale invece Giovinco: lo preferisco a Marchisio, nonostante l’altezza. Mi piacciono i bravi ragazzi. Con Balotelli non andrei d’accordo, per dire. Il suo atteggiamento non mi va decisamente giù”.

Mario Petillo