Euro 2012, Inghilterra: Hart e Milner preoccupati: “Balotelli è una minaccia”

Euro 2012, Inghilterra – In Inghilterra lo conoscono bene. C’è chi lo ama e chi lo odia, un po’ come succedeva ai tempi dell’Inter o come accade ora quando veste la maglia azzurra. Mario Balotelli è fatto così, destinato a dividere e a far discutere. I suoi compagni del Manchester City ne conoscono pregi e difetti, e sanno che Supermario può essere tanto irritante quanto decisivo. Joe Hart, numero uno del City e della Nazionale inglese, preferisce soffermarsi sugli aspetti positivi: “Se sta bene fisicamente è un grande giocatore, per noi è una minaccia seria“. Con un carattere particolare, però, e Hart non lo nasconde: “E’ vero, fuori dal calcio è un ragazzo stravagante, ma ha le spalle larghe. E comunque noi non lo provocheremo, saremo concentrati sul nostro gioco“.

Dottor Jekyll e Mr. Hyde – Nella squadra di Roy Hodgson ci sono altri giocatori che vivono quotidianamente accanto a Balotelli. Uno è James Milner, che considera il suo compagno del City un vero fuoriclasse: “Mario lo abbiamo visto, è un giocatore diverso, che può crearti problemi. È fortissimo, ha un gran tiro, è un giocatore furbo, intelligente: è un pericolo“. Anche Milner, però, ha notato che Balotelli è un po’ dottor Jekyll e un po’ mister Hyde: “Ci sono due Mario. Uno è quello che ogni tanto si fa vedere in allenamento un po’ indifferente, come se non fosse interessato. Poi c’è l’altro, che è quello che vedremo contro l’Inghilterra, con un talento speciale. È un top player e domenica sarà al massimo“.

Pier Francesco Caracciolo