Ferrara: trovato cadavere in un sacco della spazzatura

E’ stato trovato questa mattina il cadavere di una donna, dentro un sacco della spazzatura nascosto sotto il letto della propria abitazione. La donna di origine marocchina, sposata con un connazionale e madre di due figli di 4 e 5 anni, risiedeva in un appartamento di Consandolo, in provincia di Ferrara.

Le telefonate del fratello. Dopo vari tentativi, andati avanti per giorni, di raggiungerla telefonicamente senza ricevere risposta, il fratello è andato nell’abitazione trovando sotto il letto un sacco nero dal quale usciva del sangue. Il marito della donna, dopo aver affidato i due figli ad alcuni parenti aveva fatto perdere le proprie tracce. Dopo il ritrovamento del cadavere della donna, avvenuto ieri sera, i carabinieri di Portomaggiore avevano diramato l’identikit dell’uomo che questa mattina è stato fermato a Ventimiglia mentre tentava di varcare il confine con la Francia, paese dal quale aveva probabilmente progettato di partire per il Marocco.

Cadavere in decomposizione. Secondo un primo esame sul cadavere, in avanzato stato di decomposizione accelerato anche dalla forte ondata di caldo dell’ultima settimana, la donna sarebbe morta strangolata da alcuni giorni. I due cittadini marocchini risiedevano da anni nel nostro paese, e ora nei confronti del marito sono scattati gli accertamenti volti a chiarire la sua posizione in relazione alla macabra vicenda.

Marta Lock