Parma: prima tegola per Pizzarotti, il web smaschera il fallimento dell’assessore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Pizzarotti perde l’assessore all’urbanistica – E’ lo stesso web tanto sfruttato a proprio vantaggio dal Movimento 5 Stelle in campagna elettorale a decretare il primo fallimento della nuovissima giunta Pizzarotti di Parma. A farne le spese è Roberto Bruni, 53enne architetto solo ieri nominato assessore all’urbanistica del capoluogo emiliano. Ad alcuni lettori di giornali locali pare non sia sfuggita una ‘macchia’ non da poco nel curriculum di Bruni, pubblicato mercoledì dal Comune di Parma. L’architetto, che proprio oggi doveva essere presentato ufficialmente alla città dal primo cittadino grillino, ha così dovuto rinunciare alla carica a causa del fallimento nel 2006 della sua azienda edile, “la Thauma Sas, a causa del quale tante famiglie ancora oggi piangono per aver perduto quanto avevano investito con immensi sacrifici“, scrive una lettrice su gazzettadiparma.it.

La nota del Comune – La rinuncia alla carica, si legge ora in un comunicato del Comune di Parma, è stata presa di comune accordo con il sindaco Federico Pizzarotti, “a fronte delle polemiche sollevate circa la figura dell’architetto Bruni”. Il mancato assessore, continua la nota, ha deciso di rinunciare alla nomina all’Urbanistica “per garantire la serena prosecuzione della attività politico amministrativa della amministrazione comunale”.

Raffaele Emiliano