Concerto per l’Emilia: Albano Guaraldi, Assomusica e la beneficenza per il terremoto

Lunedì 25 giugno Stadio Dall’Ara. Manca ormai pochissimo al 25 giugno quando allo Stadio Dall’Ara di Bologna si terrà il Concerto per l’Emilia ovvero il maxi concertone di beneficenza di emiliani per gli emiliani colpiti dal sisma del 20 e da quello del 29 maggio scorso. Il terremoto non deve inginocchiare questa terra nel cuore dell’Italia e per aiutarla a rialzarsi, oltre alle varie manifestazioni e alle diverse idee che si stanno andando a realizzare, Beppe Carletti, dei Nomadi, ha chiamato a raccolta tutti i cantanti di questa splendida regione.

La realizzazione. Con un giro di telefonate il tam tam che si è creato ha fatto in modo che si venisse a costituire un cast di vero prestigio formato dalle migliori voci del panorama musicale italiano che si sono messe a disposizione a titolo gratuito e che offriranno la loro performances solo ed esclusivamente affinché si raccolgano fondi. I soli cantanti, però, sinceramente non bastano per la creazione di un evento così grande ed è bene sottolineare come gli associati emiliani di Assomusica si siano resi disponibili e mobilitati per organizzare il tutto mettendo a disposizione la loro opera, le loro conoscenze, le strutture ed il personale senza chiedere alcun pagamento.

Le parole di Guaraldi. Grazie alla messa in onda di Rai 1 con la conduzione di Fabrizio Frizzi e all’immenso impegno per la diffusione e la pubblicità di Radio Bruno, radio che ha sostenuto i terremotati in ogni modo cercando anche di mettere in contatto diretto le persone bisognose con gli aiuti, anche chi non ha potuto comperare il biglietto per essere presente allo stadio, potrà assaporare ogni performance anche se, proprio grazie ai quei trenta euro di ingresso, si potranno aiutare concretamente le persone compite dal sisma. Se il Dall’Ara, quindi, promette il tutto esaurito, o quasi, e dall’organizzazione si annuncia il possibile raggiungimento del milione di euro, se i cantanti, fra cui Raffaella Carrà, Laura Pausini, Nek, Luciano Liugabue, Gianni Morandi e tanti altri promettono di dare il meglio di loro stessi, chi, nello stadio che ospiterà la manifestazione, ci lavora, suda e spera ogni domenica si dice lieto di poter offrire la cornice ideale all’evento. Il Presidente  del Bologna FC, Albano Guaraldi, ha infatti detto: “Il Bologna Football Club 1909 è lieto ed orgoglioso di mettere a disposizione di questo concerto di solidarietà lo Stadio Dall’Ara e i rapporti con i nostri sponsor, al fine di raccogliere la più alta cifra possibile da dedicare interamente alle terre e ai cittadini colpiti dal sisma”. 

Alessandra Solmi