Immigrati: fermato barcone con 66 clandestini lungo le coste di Barletta

Fermata imbarcazione con a bordo 66 clandestini – Ancora una storia di immigrazione e un nuovo sbarco qui in Italia. Nella notte, al largo delle coste pugliesi, l’ unità navale della Guardia di Finanza di Bari ha rintracciato e fermato un peschereccio con a bordo 66 immigrati extracomunitari. La piccola imbarcazione egiziana, che ospitava a bordo anche due donne e numerosi bambini, tutti di nazionalità egiziana e somala, è stata bloccata lungo le coste della Puglia, al largo di Barletta.

Peschereccio monitorato già da ieri – Già ieri, durante i pattugliamenti del Canale d’Otranto, un guardacoste del gruppo aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto aveva avvistato il peschereccio che si era fermato a circa 70 miglia dalla costa in attesa che calasse il buio per attraccare sulle coste e far sbarcare i clandestini. L’imbarcazione, lunga 25 metri, in ferro e con nominativo scritto con caratteri arabi, è stata però rintracciata e fermata in tempo, e condotta dalla Guardia di Finanza fino nel porto di Bari. Qui le 66 persone a bordo sono state ospitate in centri di prima accoglienza e sono in corso, tutt’ora, le operazioni di identificazione. Fonti certe, che hanno raggiunto il posto, informano che i migranti sono tutti in buone condizioni di salute, sebbene molti sarebbero provati e stanchi a causa delle difficoltose condizioni in cui hanno affrontato il viaggio.

Scovati e arrestati quattro scafisti – Subito dopo l’arrivo nel porto di Bari e l’attracco dell’imbarcazione che ospitava a bordo i 66 clandestini, sono state avviate le indagini per individuare i presunti scafisti: sembra che quattro di questi siano stati già individuati e posti in fermo.

Maria Rosa Tamborrino