Ankara contro Damasco: Aereo turco abbattuto in spazio internazionale

Ankara accusa Damasco – Il caccia turco abbattuto dalla contraerea siriana senza prima ricevere alcun preavviso era nello spazio aereo internazionale al momento dell’attacco, era solo, disarmato e non svolgeva alcuna missione “segreta”, né celava la propria identità. A riferirlo è il ministro degli esteri turco, Ahmet Davutoglu, che parlando in diretta alla tv Trt, ha dichiarato che il Phantom turco abbattuto sul Mediterraneo può anche aver brevemente sconfinato nello spazio aereo siriano, come a volte accade, ma che è stato colpito a 13 miglia al largo della costa siriana, circa 15 minuti dopo il possibile sconfinamento e senza alcun preavviso o avvertimento. Il ministro si è anche detto in disaccordo con la dichiarazione siriana secondo cui Damasco avrebbe ignorato che fosse un aereo turco.