Egitto, diventa presidente Mohammed Morsi

Annunciato il vincitore: è Mohammed Morsi a vincere con il 51% dei voti contro l’avversario Ahmed Shafik, che si ferma al 48% dei voti. L’annuncio era atteso tre giorni fa, ma la commissione ha avuto bisogno di un po’ di tempo in più perché entrambi i candidati rivendicavano la vittoria e avevano fatto ricorso. La vittoria va all’esponente dei Fratelli musulmani Mohammed Morsi, contro l’ex premier di Hosni Mubarak, Ahmed Shafik. Per la prima volta i Fratelli Musulmani vanno democraticamente al potere: ad attendere la proclamazione migliaia di egiziani che hanno affollato piazza Tahrir, per sapere quale sarà il dopo Mubarak. All’annuncio è festa, balli, canti degli islamisti fedeli Mohamed Morsie dei sostenitori dei Fratelli Musulmani, al grido di “pane, libertà e giustizia sociale”, il motto della rivoluzione di gennaio, e con l’invocazione islamica “allah u akhbar”, Dio è grande.

Dall’altra parte circa 2mila sostenitori di Ahmed Shafiq hanno atteso il nome del nuovo presidente a Il Cairo. Molto timore per possibili disordini, blindati e agenti dell’esercito si sono schierati alle uscite ed entrate dell’aeroporto del Cairo, intorno al Parlamento e nelle strade verso il palazzo del governo, con l’ordine di rispondere con fermezza a eventuali violenze: “Questa volta non scherzeremo, prima siamo stati gentili con chi ha violato la legge, se necessario sarà imposto un coprifuoco”.

Irene Fini