Como/cibo infetto: bimbo di sedici mesi ucciso da un’insalata di riso killer

Tragedia a Como, morto un bimbo di 16 mesi – Una vera e propria tragedia è quella che ha colpito una famiglia di Cardano al Campo, ridente cittadina in provincia di Varese.  Il dramma si è consumato a Lanzo d’Intelvi, in provincia di Como, dove la famiglia Mancini si trovava in villeggiatura. Il figlio dei coniugi Mancini, un bimbo di appena 16 mesi, è morto a causa di un’intossicazione alimentare. Inutile la corsa verso l’ospedale e i soccorsi.

Intossicazione a causa del botulino – Avevano passato una piacevole serata, tutta la famiglia riunita attorno ad un tavolo a cena. Poi, i primi dolori. Tutti i commensali hanno avvertito dei dolori, con molta probabilità dovuti a qualcosa che avevano ingerito. Il più colpito dai malori è stato il piccolo Samuel Mancini, di soli 16 mesi, che non ce l’ha fatta. Forse al bambino è stato fatale un rigurgito, che gli ha impedito di respirare. L’intossicazione sembra sia dovuta a botulino.  La corsa verso il posto di soccorso più vicino, poi la chiamata al 118; il piccolo Samuel stava sempre peggio e nemmeno i soccorsi, nonostante la tempestività, sono stati sufficienti a salvargli la vita.

Indagini sul cibo – I carabinieri di Lanzo d’Intelvi, che stanno indagando sul caso, hanno sequestrato gli alimenti dell’abitazione in cui la famiglia ha cenato. Le analisi chimiche sugli alimenti dovrebbero porre un po’ di luce alle indagini. Il magistrato di turno della Procura di Como, Massimo Astori, ha disposto l’autopsia sul corpo del piccolo Samuel, trasferito all’ospedale di Como.

Maria Rosa Tamborrino